IO SONO DIO e non voglio guarire

volantino-orizzontale-io-sono-dio-e-non-voglio-guarire-defSpettacolo teatrale della Accademia della Follia di Trieste
proposto dal Forum Salute Mentale di Lecco
nell’ambito della “Cultura per il Sociale” del Comune di Lecco

Regia e drammaturgia di Claudio Misculin;
con: Claudio Misculin; Dario Kuzma; Giuseppe Feminiano; Bruna Bussani; Giuliana Zidarich; ballerina: Cristiana Fusillo.

“… Sono decenni che lavoro nel settore, prima come matto e/o carcerato, poi come istruttore di matti e/o carcerati. Oggi ne ho le palle piene piene piene e faccio ancora teatro con i diroccati perché non so fare l’idraulico…
Da 40 anni, nei miei spettacoli, ringrazio e critico la psichiatria, anche duramente. In questo spettacolo, invece, critico la psichiatria ma anche la cosiddetta utenza, cioè i malati, insomma, i matti: la loro indolenza e furbizia nell’approfittarsi degli aiuti che vengono loro forniti…”
Claudio Misculin

Link

I desideri scritti per Marco Cavallo in visita a Lecco

Dal 14 al 16 maggio 2016 Marco Cavallo ha visitato Lecco, invitato dal Forum Salute Mentale, per portare anche in città il suo messaggio contro i muri e le esclusioni, per indicare un futuro di libertà e di diritti.
Marco è un grande cavallo azzurro di legno e cartapesta, che chiamò per nome i matti, così che divennero persone, parlarono e scrissero lettere con i loro desideri: correre, volare, amare. Per poter uscire, dovette abbattere i muri. Cominciò così il viaggio di Marco Cavallo nelle carceri, negli ospedali psichiatrici, nei campi profughi, nelle scuole, negli ospizi, in tutte le istituzioni totali. La sua storia parla di libertà a milioni di persone.
Le lettere che vennero affidate a Marco Cavallo nella sua prima cavalcata di libertà nel lontano 1973 triestino, chiamarono altre persone. I desideri divennero realtà. Tutti insieme marciarono e con l’energia di un fiume in piena distrussero per sempre le mura che li imprigionavano. Allo stesso modo, Marco Cavallo ha chiesto a coloro che lo hanno incontrato a Lecco di scrivere il proprio desiderio, il sogno rinchiuso e custodito nel cuore. E al grande simbolo di libertà sono accorsi in molti auspici o semplici pensieri da trasportare nel vento e trasformare in realtà.

Li proponiamo trascritti qui di seguito. Ma sono anche disponibili in pdf nella sezione “documenti” nella versione originale, dove la scrittura manuale, e talvolta il disegno, arricchiscono di ulteriore contenuto i messaggi.

I testi trascritti:

Continua a leggere

MARCO CAVALLO A LECCO

Nell’ospedale psichiatrico di Trieste, dopo l’arrivo di Franco Basaglia, venne costruito un grande cavallo azzurro di legno e cartapesta, che chiamò per nome i matti, così che divennero persone, parlarono e scrissero lettere con i loro desideri: correre, volare, amare. Per poter uscire, dovette abbattere i muri. Cominciò così il viaggio di Marco Cavallo nelle carceri, negli ospedali psichiatrici, nei campi profughi, nelle scuole, negli ospizi, in tutte le istituzioni totali. La sua storia parla di libertà a milioni di persone.

Dal 14 al 16 maggio MARCO CAVALLO verrà a Lecco, invitato dal Forum Salute Mentale, per portare anche da noi il suo messaggio contro i muri e le esclusioni, per indicare un futuro di libertà e di diritti.  Locandina Marco Cavallo a Lecco G ABrochure MARCO CAVALLO A LECCO

1a2OLYMPUS DIGITAL CAMERA3A455A5B6789

 

Presentazione a Lecco Campagna “…e tu slegalo subito!”

 

Il Forum Salute Mentale di Lecco

organizza per

mercoledì 27 aprile 2014 alle ore 20.30 in Sala don Ticozzi di Via Ongania 4,a Lecco

la presentazione della Campagna nazionale contro la contenzione dal titolo “… e tu slegalo subito!”

La serata si aprirà con la proiezione del film “87 ore” che racconta gli ultimi giorni di Francesco Mastrogiovanni, morto il 4 agosto 2009, dopo 5 giorni di contenzione nel reparto psichiatrico dell’Ospedale di Vallo della Lucania.

Seguirà l’intervento del Magistrato Francesco Maisto, fra i promotori della campagna.

Volantino 87 ore a Lecco con Maisto

 

 

Marco Focchi presenta il libro: L’INCONSCIO IN CLASSE

Il Forum Salute Mentale di Lecco  all’interno di  “Leggermente”, Rassegna libraria di Lecco, fra le proposte di formazione che il Festival propone ai docenti,  presenta
Venerdì 4 marzo ore 16,00
Sala Conferenze, Palazzo Falck, Piazza Garibaldi, 4 - Lecco
INCONTRO PUBBLICO
CON LO PSICANALISTA MARCO FOCCHI
per la presentazione del suo libro:
L’INCONSCIO IN CLASSE - IL PIACERE DI CAPIRE E QUEL CHE LO GUASTA

 __________________________________________________________________________________________________

 MARCO FOCCHI, psicoanalista e psicoterapeuta, esercita a Milano dove per vent’anni ha coordinato il servizio di psicologia per un plesso di scuole in zona 3 a Milano. E’ direttore della sede milanese dell’Istituto freudiano ed è stato presidente della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi. “ L’esperienza descritta nel libro è quella di uno psicoanalista che porta l’inconscio in classe, che fa valere cioè la soggettività delle persone, bambini, insegnanti, genitori, nella complessa rete di relazioni che si creano, che non appaiono mai in chiaro e vanno decodificate”.

Volantino Incontro Marco Focchi a Lecco